Menu Maremmano

Antipasto Toscano: Crostini con patè di fegatini toscani

La cucina Maremmana è fortemente legata alla storia e alla tradizione del territorio ed il rapporto sia con la terra che con il mare ha creato dei piatti semplici ma gustosi. Tra le ricette piu classiche troviamo al primo posto quelle a base di cacciagione (in particolare di cinghiale) e le zuppe di verdure o di pesce.

Antipasto: crostini Maremmani

Ingredienti: 300 g. di fegatini di pollo, 1/2 cipolla, 40 g. di burro, 1/2 bicchiere di marsala secco, 20 g. di capperi sotto aceto, 5 filetti di acciughe salate

Preparazione: pulire i fegatini dal grasso, lavarli accuratamente e tagliarli a pezzi. In una casseruola far fondere il burro, aggiungere la cipolla telata a fettine sottili ed i fegatini. Far rosolare bene per circa 10 minuti ed aggiungere il marsala. Quando il vino sarà evaporato tritare finemente il tutto sul tagliere con coltello o mezzaluna. Rimettere nella casseruola ed aggiungendo poco brodo di carne per ammorbidire il composto quindi aggiungere i capperi e le acciughe tritati finemente e riportare il composto ad ebollizione per pochi minuti. Servire su fettine di pane abbrustolito.

Primo: Pappardelle alla lepre

Ingredienti: 1\2 bottiglia di vino rosso, aceto, 2 foglie di alloro, 1 carota a pezzi, 1 cipolla.
Per il sugo: 400 gr di lepre a pezzi, cipolla, 2 carote, 2 coste di sedano, 1 bicchiere di vino rosso, 700 grammi di pomodoro pelato, olio d’oliva, timo, alloro, 1 cucchiaino di farina bianca, sale e pepe.

Primo Toscano: Pappardelle alla Lepre

Preparazione: Lasciare la lepre nel vino e negli odori per 12 ore, per eliminare ogni tracci di “selvatico”. Risciacquarla in acqua e aceto a asciugarla. Fare un soffritto in olio d’oliva con un battuto di carote, sedano e cipolla. Aggiungervi la lepre a pezzi, salare, pepare, e unire il timo e l’alloro, lasciando colorire bene. Spolverare la lepre con la farina bianca, mescolare e lasciar cuocere per 3 minuti. Spruzzare con il vino rosso, lasciando evaporare, quindi aggiungere il pomodoro pelato passato al setaccio e mezzo bicchiere d’acqua calda. Aggiustate di sale. Lasciar cuocere, coperto, per 1 ora e 30 minuti, controllando che il sugo non si asciughi, aggiungendo, se necessario acqua calda. Una volta cotta, disossate la carne e tritatela grossolanamente. Rimettete tutto a cuocere nel sugo. Lasciate cuocere per circa 20 minuti. La carne dovrà risultare morbidissima. Cuocete le pappardelle in acqua salata, scolatele e conditele con il sugo.

Zuppa di pesce: Caldaro

Ingredienti: pesci a zuppa (pesce prete, scorfano, rana pescatrice, san pietro), qualche spernocchia (canocchia); una seppia, un polpetto una cipolla bianca, olio extra vergine di oliva, peperoncino, prezzemolo, uno spicchio d’aglio, tre patate, 250 gr di pomodori pelati, una tazza d’acqua, mezzo bicchiere di vino bianco, sale e pane fermo.

Caldaro, zuppa di pesce tipica di Saturnia

Preparazione: eviscerare e lavare accuratamente i pesci; togliere alla seppia gli occhi, l’sso e la tasca del nero, taglarla quindi a strisce. Rimuovere al polpo la pelle, identi, gli occhi e tagliarla quindi a pezzi; pelare e tagliare a spicchi le patate; tagliare tre fette di pane per ogni porzione. In una casseruola molto capace di terracotta tritare finalmente la cipolla ed il prezzemolo, aggiungere il pomodoro ed alcuni spicchi di patate, lasciar cuocere una decina di minuti, aggiungere le alre patate e far cuocere ancora dieci minuti. Se necessario aggiungere l’acqua; aggiungere i pesci e farli cuocere per circa 10 minuti. Disporre i pesci in un vassoio, preparare il pane in un piatto, coprire il tutto con il condimento e per ultimo disporvi sopra il pesce

Dolce: Castagnaccio

Ingredienti: 500 grammi di farina di castagne, 3 cucchiai d’olio d’oliva, sorrette di arancia, foglie di rosmarino, 50 grammi di pinoli, 50 grammi di mandorle sgusciate, 50 grammi di noci sgusciate, uvetta.

 Castagnaccio: Dolce tipico Toscano

Preparazione: in una zuppiera, sciogliere la farina dolce con l’acqua fredda, lasciandola piuttosto liquida. Ungete una teglia e versatevi la “farinata” di castagne, facendo attenzione che sia alta quasi un dito. Cospargetela di pinoli, mandorle tritate, noci tritate, foglie di rosmarino, scorrette di arancia e uvetta. Mettetela in forno, preriscaldato per circa 30 minuti a 150 gradi, ma non lasciatelo seccare troppo

Offerte Last Minute alle terme di Saturnia

Inserisci le date del tuo soggiorno e vedi le migliori offerte

Data check-in

Data check-out

offerte hotel per il tuo weekend alle terme
Prenota Terme di Saturnia Spa & Golf ResortMiglior Tariffa Garantita Booking

Terme di Saturnia Spa & Golf Resort

0 km da Terme di Saturnia

Stabilimento ufficiale delle Terme di Saturnia. Dotato di un campo da golf a 18 buche, questo resort sorge a 5 km dal borgo medievale di Saturnia e vanta un'elegante spa termale in travertino con bagni romani e piscine naturali.


  • sauna

  • palestra

  • solarium

  • spa & centro benessere

  • massaggi

  • vasca idromassaggio

  • hammam

  • piscina all'aperto

  • vasca termale